Valentino Rossi

Il motomondiale è pronto a ripartire, i dubbi sulla ripresa si sono via via sciolti, tra le decisioni della Dorna e la disponibilità dei paesi organizzatori. Tuttavia l’incognita più grande del paddock, quantomeno quella relativa al mercato piloti, riguarda Valentino Rossi e la sua decisione di proseguire o meno la leggendaria carriera in MotoGP. Il pilota di Tavullia, sostituito dalla Yamaha ufficiale a favore di Fabio Quartararo, è fortemente voluto dal Team Petronas, che aspetta al più presto una risposta.

Sebbene non manchi la voglia di correre al “dottore”, il punto di maggior incertezza riguarda la competitività che nel 2021, a 42 anni potrebbe mancare.

Rossi intento a proseguire anche nel 2021

“Uccio” Saluccio storico collaboratore e amico di Valentino Rossi si è sbilanciato così ai microfoni di Sky Sport MotoGP:Vale ha l’atteggiamento di quello che vuole tutto fuorché smettere, questo ci fa molto piacere.

Vale è un trascinatore, è uno che tira avanti anche gli altri ragazzi, è uno che ha sempre una gran voglia, ci stupisce tutti. La nostra intenzione è molto probabilmente quella di andare avanti anche per il 2021. Non è ancora tutto definito ma a fine mese, dovremmo esserci“. Salucci ha poi continuato in merito alla definizione della trattativa: “Siamo ad uno step iniziale, ne parleremo settimana prossima anche con Yamaha per capire come andare avanti, però della squadra non ne abbiamo parlato tanto perché Vale ci ha voluto pensare un po’ se continuare o meno. Sicuramente andremo avanti e poi parleremo dei dettagli con Yamaha da qui ai prossimi dieci giorni”.

Morbidelli confermato sulla Yamaha Petronas

Stando così le cose, la coppia che si andrà a formare in Petronas sarà composta da Rossi e da Morbidelli, l’italo-brasiliano cresciuto esponenzialmente nelle ultime stagioni sarà quasi certamente confermato dalla Yamaha Petronas: “Abbiamo iniziato con Franco che era piccolo, io ho sempre sperato che un giorno arrivasse in MotoGP, ci è arrivato e sarà anche nostro compagno di squadra. Questa cosa mi fa strano perché l’ho visto bambino, con tante insicurezze e vederlo lì adesso mi fa un sacco di piacere, anche con Petronas si è in dirittura di arrivo per firmare, la strada è definita ormai. Speravamo di arrivare a una situazione del genere con l’Academy, perché vuol dire che abbiamo fatto un buon lavoro. Ora vediamo di gestirla. Abbiamo fatto delle sessioni in pista a Misano in queste settimane, Vale e Franco hanno girato insieme, c’è un grande feeling tra loro perché c’è un’amicizia vera. Sono due piloti intelligenti e spero che questa cosa qui vada avanti, l’amicizia e tutto il resto, perché Franco è un ragazzo fantastico”. La Yamaha fa sul serio con l’intento di spezzare il dominio Honda, lo dimostra la qualità delle squadre andate a formarsi.

Foto in alto: Instagram Yamaha MotoGP