F1

Il circuito Adelaide in Australia ha rischiato di essere demolito a causa di una mozione che però è stata annullata. Il tracciato chicane Senna che ha visto importanti stagioni di F1 diverrà invece patrimonio storico e culturale della città. C’è chi già parla di ospitare una eventuale Formula E per riportare all’antica gloria il tracciato.

La chicane Senna verrà riqualificato a patrimonio storico della città di Adelaide

Greg Mackie, consigliere del comune di Adelaide aveva presentato, ad ottobre, una mozione denominata “Ripensiamo il Parco Vittoria” per la demolizione del tracciato storico della città.

Fortunatamente, il provvedimento è stato annullato. Il motivo non è stato solo il notevole rimbalzo mediatico intorno al caso ma anche la promessa di risanare le aree verdi intorno al tracciato. Così la chicane Senna diventa ufficialmente patrimonio storico e culturale della città. Inizialmente, il provvedimento è passato ma i media si sono fortemente opposti a questa decisione e hanno avuto un impatto notevole sull’annullamento della mozione.

Il piccolo tracciato sarà risistemato e messo a nuovo e si vocifera che possa ospitare la Formula E che si disputa su piste più brevi.

L’importanza storica del tracciato chicane Senna

Il motivo di questo clamore mediatico causato dalla mozione, è sicuramente l’importanza storica che la chicane Senna ricopre per la F1. Proprio su quel tracciato sono stati disputati 11 mondiali, di cui due di rilevanza notevole per lo sport. Infatti, nel 1986 Prost e Michael Schumacher nel 1994 hanno vinto proprio su quella pista segnando momenti storici della F1. Molti altri incontri si sono disputati su quel tracciato che in molti ritengono essere teatro di ricordi e momenti indimenticabili. Fortunatamente, il tracciato di Adelaide è stato salvato e la chicane Senna verrà protetta come bene culturale della città.

Leggi anche:

Formula E a Roma: presentato il Gran Premio

Le 10 gare più belle della Formula 1

Secondo Massa il futuro di Alfonso è la Formula E