Mick Schumacher fuori dalla F1 nel 2023? Il rischio è alto

Mick Schumacher rischia di uscire fuori dalla F1

Il posto in Formula 1 nella prossima stagione è in bilico per Mick Schumacher, il pilota ha sempre meno chance di essere riconfermato nel team tedesco. A dare un segnale forte in tal senso è stata l’uscita di Nico Hulkenberg da Aston Martin che potrebbe sostituire Schumacher e affiancare Kevin Magnussen in Haas. Che sia arrivato il momento, per Mick Schumacher, di uscire dalla F1 una volta per tutte?

Mick Schumacher fuori dalla F1 nel 2023: al suo posto Nico Hulkenberg

Mick Schumacher è stato più volte avvisato dal team pricipal della Haas, Gunther Steiner, che la sua situazione è in bilico per il 2023.

Di fatto, mentre Kevin Magnussen è stato riconfermato, sul figlio d’arte non è stata ancora presa una decisione. A gettare benzina sul fuoco però, è il quasi certo addio di Nico Hulkenberg ad Aston Martin che ha annunciato l’ingaggio di Stoffel Vandoorne. In questo modo, il team ha indirettamente ufficializzando la separazione con Hulkenberg e il suo possibile ingresso in Haas al posto di Mick Schumacher.

Come riporta FanPage, il team principal dell’Aston Martin, Mick Krack, dichiara: Stoffel ha tutte le capacità di cui abbiamo bisogno per questo nuovo e più ampio ruolo all’interno del team: è veloce, analitico, laborioso e un fantastico uomo di squadra, e si inserirà perfettamente nella nostra organizzazione in crescita, lavorando al fianco del nostro altro collaudatore, Felipe Drugovich.

L’intero team è estremamente motivato per il prossimo anno e la nomina di Stoffel, accanto a Fernando, Lance e Felipe, dà ulteriore spessore alla nostra fantastica formazione di piloti. Si tratterà di un ruolo importante per Stoffel e faremo affidamento su di lui per lavorare duramente con i nostri team di pista, simulazione e ingegneria per migliorare le nostre prestazioni per il 2023 e oltre“. Ma le cose non rischiano di mettersi male solo per Mick Schumacher, a quanto pare.

Gasly rischia la squalifica per un GP di F1: ecco cosa è successo

Infatti, Pierre Gasly ha accumulato una serie di penalità durante la stagione 2022 e rischia, dunque, la sospensione da un GP. Il pilota francese rischia la squalifica a causa della perdita di 10 dei 12 punti previsti sulla patente. Il campione Alpha Tauri ha ricevuto 2 penalità al GP del Giappone in regime di bandiera rossa e negli Stati Uniti gli sono stati sottratti altri 2 punti dalla patente. Gasly era in ritardo di oltre 10 lunghezze rispetto alla Safety Car e questo gli è costato caro.

Il pilota francese ha avuto la prima penalità a maggio 2022, perciò dovrà aspettare fino alla prossima primavera per evitare la squalifica. Uno scenario piuttosto ansiogeno per Gasly, che dovrà correre con questo peso sulle spalle per molti mesi.

Leggi anche:

Tensioni tra Alonso ed Hamilton: “I titoli di Verstappen valgono di più”

Leclerc si prepara al GP del Messico: festeggia il numero 100

Jack Doohan prenderà parte alle prove libere in Messico con Alpine

Pubblicità

Potrebbe interessarti