Presentata la nuova Ferrari F1-75: ecco com’è e perchè ha questo nome

ferrari 360 modena

Oggi, 17 febbraio, è stata presentata la Ferrari F1-75 che andrà su pista la prossima stagione di gare. La nuova monoposto è sicuramente innovativa ed esteticamente performante, in più ha anche un nome diverso dal solito. La reazione dei due piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz è stata messa alla prova già prima dell’evento ed è molto positiva.

Presentata la nuova Ferrari F1-75: le reazioni di Leclerc e Sainz

Come riporta Fan Page, alla presentazione della F1-75 è intervenuto anche il Direttore Sportivo Mattia Binotto il quale ha dichiarato: “Di sicuro questa è la monoposto in cui abbiamo messo il meglio di noi, lo dico a voi tifosi… Io sono personalmente orgoglioso“.

La nuova vettura è sicuramente più piccola delle precedenti e con una livrea rosso scuro. E’ stato fatto un lavoro importante anche sulle sospensioni e, come sottolinea Binotto, la nuova monoposto è del tutto innovativa e più all’altezza del team cavallino. Anche i due piloti di punta della Ferrari, Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno commentato positivamente la F1-75 e si augurano che, oltre all’innegabile bellezza estetica, possa anche essere veloce in pista. “La nuova macchina è bellissima, la amo davvero e l’amerò ancora di più se sarà veloce in pista” afferma il pilota tedesco.

Perchè la nuova Ferrari si chiama F1-75

La nuova Ferrari 2022 ha cambiato nome rispetto alla solita SF, ovvero Scuderia Ferrari, in favore di una sigla diversa la cui scelta casuale. Il team cavallino ha, infatti, voluto mettere le iniziali della categoria F1 con affianco il numero 75. Ma cosa simboleggia questa cifra? 75 è il numero che celebra l’anniversario della prima vettura creata dalla fabbrica Ferrari. Un valore storico e simbolico che indica una rinascita della scuderia che negli ultimi anni non ha dato il meglio di se e che brama il meglio per il 2022.

Leggi anche:

Carlos Sainz e Charles Leclerc: le prime parole dopo i test di Fiorano

La Ferrari chiude le porte a Jean Todt e Valentino Rossi per il 2022

Ferrari: shopping natalizio finito male e vetrina sfondata

Pubblicità

Potrebbe interessarti