sainz leclerc fiorano

La stagione 2022 di Formula Uno è sempre più vicina. Poco più di un mese e i motori si accenderanno per il Gran Premio del Bahrain. Cresce l’attesa per rivedere in pista i due rivali del 2021 Max Verstappen e Lewis Hamilton, con il campione inglese ancora chiuso in un serrato silenzio stampa e social.

I tifosi non vedono l’ora di osservare il comportamento in pista delle nuove monoposto, dopo il cambio di regolamento del 2022.

Nico Hulkenberg ha anticipato, che i nuovi bolidi da Formula Uno saranno sorprendentemente veloci.

In attesa dell’avvio della stagione, Carlos Sainz e Charles Leclerc hanno effettuato una giornata di test sul circuito di Fiorano, come riportato da Formula Passion.

Carlos Sainz dopo i test di Fiorano

Carlos Sainz ha effettuato 59 giri sulla SF71H stamattina sul circuito di Fiorano. Lo spagnolo ha ricordato il suo debutto alla guida della Rossa, lo scorso anno e ha affermato di sentirsi, adesso, in famiglia.

Per il pilota, guidare una Ferrari è sempre: “Qualcosa di speciale“.

Carlos Sainz ha anche ringraziato i tanti tifosi, che lo attendevano, andando a incontrarli dopo la sua sessione di prova. Per il pilota è importante poter tornare in pista, dopo giorni passati in palestra e al simulatore: “Niente mette alla prova il corpo in maniera completa come il salire fisicamente in macchina”. Per lo spagnolo è fondamentale questo tipo di allentamento: “È come se stessi risvegliando il tuo corpo, ricordandogli cosa significa essere un pilota di Formula 1?.

Charles Leclerc dopo i test di Fiorano

Anche Charles Leclerc è sceso in pista a Fiorano con una SF71H, percorrendo meno giri del compagno di scuderia, in tutto 48. Le prime dichiarazioni del monegasco, dopo l’esperienza alla guida, sono state per i tifosi: “I nostri sostenitori sono speciali. Oggi fa veramente freddo, eppure non hanno voluto mancare questo primo appuntamento della nuova stagione. Io almeno avevo il motore che mi teneva caldo, ma loro sono stati davvero fantastici”.

Charles Leclerc ha dichiarato di avere proprio voglia di scendere in pista e di provare nei test pre-stagionali la monoposto del 2022: “Per entrare in pieno in questa nuova era della Formula 1 e vedere se tutto il lavoro che abbiamo fatto fin dallo scorso anno sarà ripagato con la competitività che ci aspettiamo di avere”.

Per il monegasco l’allenamento in pista è, di certo, il più divertente.

Leggi anche:

Mick Schumacher sul ruolo dei piloti: “Non possono più fare grandi differenze”

Mattia Binotto si apre sul futuro di Carlos Sainz: “Inizieremo a discutere”

Helmut Marko non le manda a dire a Charles Leclerc: “Smitizzato”