Mick Schumacher sul ruolo dei piloti: “Non possono più fare grandi differenze”

mick schumacher piloti

Mick Schumacher è approdato in Formula Uno nella stagione 2021, dopo la vittoria del campionato di Formula 2. Il figlio d’arte ha guidato una monoposto Haas, insieme al compagno di scuderia Nikita Mazepin. Nel confronto tra i due piloti, però, Mick Schumacher ha saputo dimostrare il suo talento, risultando di gran lunga superiore.

Il pilota della Haas ha dichiarato di cercare dei paragoni con il famoso padre nel suo modo di gestire la competizione sportiva. Recentemente, Mick Schumacher ha effettuato proprio un confronto tra la Formula Uno del passato e quella del presente a Motorsport-Magazin, come riportato da Formula Passion.

Mick Schumacher: il passato e il presente della Formula Uno

Mick Schumacher è pronto a cominciare la sua seconda stagione di Formula Uno alla guida di una monoposto Haas. Il pilota tedesco ha fatto una riflessione, su come è cambiata la massima competizione e il ruolo dei piloti negli anni: “Penso al 1997, quando a Melbourne Jacques Villeneuve aveva dato oltre un secondo e mezzo (+1.754, ndr) al compagno di squadra Heinz-Harald Frentzen, che si qualificò secondo. Se invece oggi guardiamo i distacchi, le vetture delle ultime file si prendono circa due o tre secondi dalla pole position“.

Secondo Mick Schumacher, oggi, il talento del pilota influisce poco: “Spero che il pilota riesca a sfruttare questo livellamento per venire fuori, ma mi chiedo come.

Il budget cap dovrebbe avvicinare le squadre ma credo che alla fine dei conti un top team avrà sempre il sopravvento. Le differenze sono meno importanti oggi; tutto è stato perfezionato, il pilota o la squadra non possono più fare grandi differenze“.

Mick Schumacher parla della sua stagione 2021

Mick Schumacher ha portato a termine una stagione brillante in Haas, i risultati si sono visti, malgrado qualche errore. Il pilota tedesco, però, non si sofferma su questi episodi spiacevoli: “Non mi soffermo su questo… Non sono estremamente infastidito da qualsiasi errore perché gli errori servono a imparare e tutto fa parte dello sviluppo“.

Mick Schumacher giudica nel complesso positivamente la sua prima esperienza in Formula Uno: “Sono entrato in questa stagione senza grandi aspettative. Di conseguenza, non è stato né meglio né peggio. Ma nel complesso è andata bene“.

Il pilota tedesco è riuscito perfino a entrare nel Q2: “Siamo stati in grado di entrare in Q2 con le nostre sole forze, il che è stato fantastico… È qualcosa che non ci aspettavamo quest’anno. Ne siamo abbastanza felici“.

Leggi anche:

Max Verstappen ricorda lo “Zio Michael”: il passato comune dei due campioni

Mick Schumacher ricorda il padre: “Cerco paragoni”

Mick Schumacher fa gli auguri al papà per il compleanno: il post commovente

Foto in alto: fotogramma Canale YouTube Haas F1 Team

Pubblicità

Potrebbe interessarti