Verstappen vince il GP di Francia: la dura reazione di Leclerc

Red Bull Ferrari

Il GP di Francia, vinto da Verstappen, è stato ricco di colpi di scena. Primo fra tutti l’incidente di Leclerc che gli potrebbe costare il Mondiale, e che ha suscitato nel pilota una dura reazione. Sainz ha rimontato posizionandosi al quinto posto; il pilota però polemizza con la Ferrari per una strategia del team che lo avrebbe penalizzato.

Leclerc perde il GP di Francia: la dura reazione dopo la gara

Il GP di Francia è stato vinto da Verstappen; amara la delusione di Leclerc e Ferrari che potrebbero dire addio al Mondiale 2022. Il monegasco, grazie alla pole position, è rimasto in testa alla gara per i primi 17-18 giri; poi, il posteriore della sua monoposto si è staccato a causa di un problema al sovrasterzo, mandando il pilota fuori pista.

La delusione per aver buttato questa opportunità di vittoria ha segnato Leclerc che, prima di parlare alla stampa, si è chiuso in se stesso. Il pilota ha poi fatto “mea culpa” sull’incidente avvenuto in pista, come riporta FanPage: “Non si è trattato di un problema meccanico, è stato solo un mio errore. È estremamente frustrante. Sento che sono probabilmente al livello più alto della mia carriera dall’inizio della stagione, ma non ha senso performare a questo livello se continuo a fare certi errori“.

E ancora: “Penso che in questo momento manchino 32 punti in totale a causa dei miei errori. A Imola 7 e oggi 25, perché essendo veloci credo che avremmo vinto. A fine anno faremo i conti e se mancheranno 32 punti per vincere il Mondiale allora sarà stata colpa mia e non mi sarò meritato il campionato. Se voglio essere un campione del mondo dovrò essere al top nella seconda metà del campionato“.

La spettacolare rimonta di Sainz e la sua polemica con Ferrari

Venuto meno Leclerc a causa di un guasto alla monoposto, Sainz ha saputo regalare una fantastica rimonta al GP di Francia.

Partito al 19esimo posto a causa di una penalità attribuitogli per aver montato la quarta power unit della stagione è riuscito ad arrivare al quinto posto.

Il pilota però, dopo la gara ha avuto un battibecco con Ferrari a causa di una strategia del team cavallino. A 10 giri dalla fine, il Muretto ha dato l’ordine a Sainz di rientrare ai box per cambiare le gomme vecchie di 25 giri. Secondo il pilota, però, avrebbe potuto continuare ugualmente, prendendo un vantaggio di 5 secondi sui suoi avversari e arrivare terzo.

La polemica tra le due parti è andata avanti anche dieci minuti dopo la gara. Il team in radio dichiara: “Ti abbiamo fermato perché pensavamo che quelle gomme non sarebbero arrivate alla fine“. La risposta di Sainz non tarda ad arrivare: “Sì, ma non avevamo nulla da perdere“.

Leggi anche:

Il rivale più forte di Hamilton? Non Max Verstappen

Leclerc: rivelazioni sulla morte del padre e il suo futuro in F1

Leclerc vince il GP d’Austria ma la vettura di Sainz prende fuoco

Advertisement

Potrebbe interessarti