Come ti rubano l’auto con solo una bottiglia di plastica

Furto d'auto

Basta una semplice bottiglietta di plastica per compiere atti che possono provocare danni non di poco conto a chi li subisce. Infatti, la truffa della bottiglia viene spesso messa in pratica dai ladri per rubare automobili. Ecco come funziona una procedura molto più semplice e banale di quanto si possa immaginare. E alla fine ti rubano l’auto usando un oggetto assolutamente comune come una bottiglia di plastica!

I sistemi storici per rubare automobili

In passato, i ladri di automobili si servivano di sistemi rudimentali per commettere i loro reati. Dal raggiro della gomma sgonfia all’inserimento della moneta bloccata all’interno della maniglia, passando per l’uovo collocato sul parabrezza e la celebre truffa dello specchietto, ogni cittadino è sempre stato messo a serio rischio.

Nonostante ciò, le situazioni di furto sono ancora tristemente frequenti e bisogna darsi da fare per contrastare un fenomeno pericoloso.

Un aumento costante delle auto rubate

Nel corso degli ultimi anni, i furti di automobili sono diventati ancora più frequenti rispetto al passato. I malviventi sanno perfettamente come muoversi per agire senza alcun impedimento. Rubano vetture senza neanche farsi sentire e si servono di attrezzi elettronici e tecnologici capaci di avviare ogni mezzo senza neanche essere in possesso delle relative chiavi.

Nel caso specifico, è sufficiente la clonazione del transponder per aprire le porte e accendere il veicolo per essere riconosciuti dallo stesso, utilizzandolo a proprio completo piacimento. Ad ogni modo, la modalità della bottiglia di plastica è molto gradita perché scongiura qualsiasi danno estemporaneo.

Come rubano l’auto con una bottiglia di plastica

Il trucco della bottiglia di plastica è molto semplice. Basta inserirla al di sotto del parafango, in modo che il proprietario non si renda conto di nulla prima della partenza dell’auto. Le ruote fanno rumore a causa dell’oggetto esterno e l’automobilista si ferma per monitorare la situazione.

Spesso si dimentica delle chiavi, ed è proprio qui che il ladro situato nei pressi ruba la vettura senza colpo ferire. È sufficiente un attimo di disattenzione per essere alle prese con un problema simile. Per prevenirlo, bisogna tenere chiusa la portiera dell’auto e bloccarla, anche per un attimo, tenendo il motore spento. Inoltre, un sistema GPS consente di verificare gli spostamenti della vettura nel caso in cui il furto sia già avvenuto.

Leggi anche

Ammortizzatori: ecco quando e perché devi cambiarli

Patente moto? È sufficiente un corso di appena 7 ore

Giovane meccanico rifiuta il posto alla Ferrari: “Stipendio troppo basso”

Advertisement

Potrebbe interessarti