Vettel: i momenti più memorabili della sua carriera in Formula 1

I momenti più memorabili della carriera di Vettel

Nell’ultimo Gran Premio di Formula Uno di questa stagione, disputato domenica, il pluricampione del mondo Sebastian Vettel ha gareggiato nella sua ultima corsa alla guida della sua Aston Martin. Il pilota tedesco ha disputato in carriera 300 GP vincendone 53 e ottenendo in totale 122 podi. Per lui 4 titoli mondiali consecutivi, nelle stagioni dal 2009 al 2013, sempre alla guida della Red Bull. Ha performato stagioni anche con la Sauber BMW, la prima, Toro Rosso, Ferrari e Aston Martin, le ultime due. Ma la carriera di Vettel in Formula1 è stata ricca di momenti memorabili per i suoi fan.

La prima gara della carriera

Il debutto in Formula Uno di Sebastian Vettel risale al 2007 quando scende in pista, a Indianapolis, al posto di Robert Kubica che era rimasto vittima di un incidente nel precedente GP del Canada. Una corsa nella quale gareggia in modo autorevole ottenendo, all’età di appena 19 anni, il settimo posto in griglia di partenza, qualificandosi poi ottavo al traguardo e quindi conquistando il record del pilota più giovane a punti che poi gli sarà tolto dall’altro fenomeno che è Max Verstappen.

I momenti memorabili della carriera di Vettel: il primo mondiale

Nel GP di Abu Dhabi del 2010 per Sebastian Vettel arrivò il primo titolo mondiale piloti in carriera.

Una gara che venne indirizzata a favore del pilota tedesco dal muretto Red Bull, con la decisione di sacrificare la seconda posizione dell’altro pilota della scuderia, Webber, per ingannare la Ferrari. E la strategia funzionò.

Dal canto suo, infatti, Alonso terminò la gara soltanto al settimo posto dopo essere rimasto bloccato per tutta la gara dietro alla Renault di Petrov. Anche in quel caso Vettel entrò nel Guinness dei primati della Formula Uno come più giovane campione del mondo. Aveva infatti compito 23 anni solo da pochi mesi.

La vittoria a Monza con la Toro Rosso

Per Sebastian Vettel il successo a Monza nel GP d’Italia del 2008 fu veramente importante, perché ottenuto con la scuderia satellite della Red Bull alla quale sarebbe approdato successivamente. Una gara disputata in un weekend all’insegna del maltempo con i due piloti che si contendevano il mondiale, Hamilton e Massa, che finirono la gara rispettivamente in sesta e settima posizione.

Nelle qualifiche del sabato, Vettel si era aggiudicato anche la pole position, confermandosi poi in più forte di tutti anche in gara distanziando il secondo arrivato, Kovalainen, di circa 13 secondi, anche grazie al motore Ferrari della sua vettura che gli consentiva di prendere vantaggio sui lunghi rettilinei della pista monzese.

Il mondiale del 2013 e le 9 vittorie consecutive

Nel 2013 Sebastian Vettel conquistò il mondiale piloti aggiudicandosi ben 13 gare, e mettendo a segno una striscia di 9 vittorie consecutive dal Belgio in Brasile, creando anche una accoppiata imbattibile macchina-pilota. Tra le gare più significative di quella stagione si possono ricordare il GP di Singapore e il il GP dell’India, che vide Vettel aggiudicarsi il quarto e ultimo titolo della sua carriera in pista.

Leggi anche

Vettel ha rivelato qual è l’avversario più forte che ha avuto

Vettel annuncia il suo ritiro al termine del Mondiale 2022

Pubblicità

Potrebbe interessarti