binotto vettel

La stagione 2020 di Formula Uno è ormai alle porte. Questo weekend iniziano gli appuntamenti in pista: già da venerdì 3 luglio i piloti cominceranno le prove libere sul circuito di Zeltweg, in Austria. Sabato 4 luglio sarà la volta delle qualifiche e il vero e proprio Gran Premio sarà disputato domenica 5 luglio dalle 15.10.

Il Gran Premio d’Austria sarà solo il primo appuntamento europeo di un calendario, che ad oggi presenta solo 8 gare e tutte nel vecchio continente.

La Ferrari ha deciso di omaggiare il campione Alex Zanardi, durante la gara di domenica. Infatti il Cavallino Rampante gareggerà con la scritta “Forza Alex” sulle monoposto. Il team principal della scuderia, Mattia Binotto, ha rilasciato delle dichiarazioni a Sky Sport sulla nuova stagione in avvio e sulla scelta di sostituire Vettel per il 2021.

Le dichiarazioni di Binotto sulla stagione 2020

Sicuramente diverso dal solito.

Sarà molto intenso… inizio di stagione per noi immagino difficile, visto i risultati dei test di Barcellona. Però stiamo sviluppando la macchina, siamo concentrati a fare bene”. La Ferrari potrebbe avere, secondo Mattia Binotto, una partenza complicata in questa insolita stagione 2020.

La monoposto è ancora quella che era stata portata in Australia, ma la squadra sta lavorando per migliorare: “Noi ci ripresenteremo in Austria con la stessa vettura essenzialmente dell’Australia. Non c’è stato tempo per sviluppare. Siamo rimasti a casa, proprio fermi per regolamento”.

Mattia Binotto ha dato anche la sua opinione sulla scelta di gareggiare due volte in alcuni circuiti: “Sicuramente due weekend di gara sulla stessa pista è anche un’anomalia rispetto alle nostre abitudini però è lo stesso calendario per tutti quindi credo che ad un certo punto miglior squadra, miglior macchine e miglior piloti ne trarranno vantaggio.

Vettel e il budget cap

Una decisione non facile, non scontata, perché Seb è un gran campione, un forte pilota, lo apprezziamo anche come persona. Detto questo abbiamo una mezza stagione, un mezzo anno da gestire”. Queste le dichiarazioni di Binotto sulla fine del rapporto con Sebastian Vettel. Una scelta difficile che diverrà di fatto realtà nel 2021: “Sarà bello, bello condividere ancora con lui, perché tutto sommato credo che il popolo ferrarista apprezzi e ami Seb, altrettanto noi“.

Il team principal del Cavallino Rampante ha detto la sua anche sul budget cap: “É un bene per la Formula Uno, da parte nostra è stata una scelta consapevole ma anche responsabile. Sicuramente un compromesso quello trovato“.

Infine le priorità della nuova stagione: “Concentrarsi sulla squadra, continuare a migliorare… dobbiamo crescere ancora di più ed essere sempre più forti“.

Foto in alto: Fotogramma Canale YouTube Canal+Sport