Si è conclusa la seconda giornata del test del Qatar, fondamentale in vista dell’esordio stagionale che avverrà proprio sul circuito di Doha. Se nella prima giornata di test il più veloce era stato Alex Rins seguito dal compagno di squadra Joan Mir, questa volta Fabio Quartararo si è ripreso lo scettro di pilota più veloce in pista, scettro che non aveva mai mollato nella tre giorni di Sepang. Le due Suzuki sono sembrate nuovamente le più pericolose, soprattutto con Rins in ottica gara, ma la Yamaha ha risposto bene con tutti i suoi piloti.

Quartararo, Rins e Vinales prenotano il podio?

Il pilota francese del Team Petronas è risultato il più veloce nella seconda sessione di test dimostrando una buona consistenza anche sul passo gara, in questo momento il punto principale da migliorare per la sua M1. Alle sue spalle si conferma Alex Rins, leader del day-1 e pilota più veloce in ottica gara, finora lo spagnolo della Suzuki può tranquillamente essere considerato il favorito in vista della prima gara del campionato. Chiude il podio virtuale Maverick Vinales a soli due decimi dalla vetta davanti all’altra Yamaha di Franco Morbidelli e alla prima Ducati di Bagnaia, in costante crescita e da tenere in grande considerazione per la gara inaugurale.

Sorpresa Zarco, Marquez in difficoltà

Sesto tempo per Johann Zarco che sta concretizzando il suo periodo d’apprendistato con la Ducati del team Avintia e sembra stia ritrovando le sensazioni migliori per stare con i primi della classe. Alle spalle del francese si piazzano Mir, Dovizioso e Rossi, quest’ultimo alle prese con le ricerche dell’assetto migliore in vista della gara. Solo 14esimo Marc Marquez, in difficoltà più fisica che tecnica, non siamo abituati a vedere il campione del mondo cosi indietro, per un inizio di stagione che sembra essere in leggera salita rispetto alle scorse stagioni.

Credits foto in alto: Facebook Fabio Quartararo