Formula Uno, Raikkonen vicino all’addio: la Ferrari contatta Ricciardo

La stagione 2017 del Mondiale di Formula Uno è iniziata da pochissimo, ma iniziano già a circolare le prime voci su possibili cambi di scuderia. Tra i piloti che potrebbero essere coinvolti c’è Kimi Raikkonen, che non sta soddisfacendo appieno le aspettative di casa Ferrari. Anche il presidente Sergio Marchionne lo ha fatto intuire dopo il Gran Premio di Cina. Ma chi potrebbe sostituirlo? Il nome più attendibile sembra essere quello di Daniel Ricciardo, attualmente in Red Bull.

Raikkonen al capolinea?

I destini di Raikkonen e della Ferrari potrebbero presto dividersi. La stagione per il finlandese non è infatti iniziata nel migliore dei modi e alcuni suoi atteggiamenti non sono stati ben digeriti.

Già in passato la seconda collaborazione tra Kimi e il “Cavallino” sembrava essere ormai giunta al termine, ma questa volta sembra difficile pensare a un esito diverso.

Secondo i piani della “rossa”, infatti, Vettel dovrebbe essere il pilota di punta, ma le prestazioni del compagno di squadra dovrebbero essere migliori per acquisire punti utili per il campionato costruttori. Una situazione che al momento non si sta verificando. Proprio questo ha spinto a cercare di vagliare le possibili alternative.

Il sostituto

La scuderia di Maranello avrebbe già le idee chiare su come sostituire al meglio il finlandese.

La scelta, secondo alcune indiscrezioni raccolte da La Gazzetta dello Sport, sarebbe ricaduta su Daniel Ricciardo, uno dei migliori tra i giovani piloti. Il 27enne ha già vinto quattro Gran Premi in carriera, ma non ha ancora grandi pretese a livello economico come altri colleghi del calibro di Hamilton o Alonso.

L’australiano riuscirebbe inoltre a lavorare in piena sintonia con Vettel, suo compagno di scuderia in Red Bull. Ricciardo sarebbe inoltre il nome giusto anche nel caso di addio alla Ferrari del tedesco, anche lui in scadenza di contratto a fine stagione.

Almeno per ora, però, l’ipotesi sembra essere da escludere: le buone prestazioni offerte dalla nuova monoposto hanno infatti esaltato al massimo Sebastian.

Kimi punta al riscatto

Consapevole di avere deluso le aspettative finora, Raikkonen vuole tornare a fare bene in Ferrari il prima possibile. Già in Bahrain il campione del mondo 2007 punta a tornare competitivo: “È sempre doloroso quando non si può contare su un buon risultato. Sono stato abbastanza a lungo in questo sport e non è successo molto spesso che fosse tutto felice e sorridente. Fa parte del lavoro. È frustrante, ma so di cosa abbiamo bisogno e abbiamo un quadro di ciò che vogliamo fare”.

Il finlandese crede nelle potenzialità della vettura e non vuole più deludere: “Meglio in Cina che in Australia, ma il risultato dimostra che dobbiamo ancora migliorare nel setup. Penso che sappiamo quello che vogliamo fare. Abbiamo un sacco di potenziale, dobbiamo solo fare un lavoro migliore“.

 

Pubblicità

Potrebbe interessarti