Mick Schumacher vince all'Hungaroring

La giornata di domenica 4 agosto è destinata a restate nella storia: Mick Schumacher è infatti riuscito a ottenere la sua prima vittoria in Formula 2, risultato che arriva dopo una serie di mesi caratterizzati d qualche alto e basso di troppo. Il successo non può che generare commozione in tutti gli appassionati di motori proprio perché è arrivato in una delle piste preferite da papà Michael. Il ragazzo preferisce però stare con i piedi per terra e non ha mancato di sottolineare quanto l’apporto della Ferrari sia stato importante per lui.

Un successo da incorniciare

Essere un figlio d’arte non è mai semplice soprattutto perché, inevitabilmente, questo può portare ai confronti con chi ha seguito prima quella strada.

Una situazione che conosce bene Mick Schumacher, figlio del grande Michael, uno che in Formula Uno ha conquistato ben sette titoli di campione del mondo e collezionato diversi record.

La passione per i motori per il ragazzo è stata però irresistibile e il sogno di arrivare nel Circus è chiaro. Almeno per ora il ventenne corre in Formula 2 al volante della Prema, scuderia con cui proprio domenica ha ottenuto la sua prima vittoria in categoria sulla pista dell’Hungaroring, uno dei circuiti preferiti dall’ex ferrarista.

Al termine della gara il pilota non ha dimenticato di ringraziare la Ferrari, che lo ha voluto fortemente nella sua Driver Academy e che sta seguendo da vicino il suo percorso di crescita: “Senza il supporto della Ferrari sarebbe stato difficile arrivare qui, familiarizzare con la monoposto e le gomme di F2 – ha spiegato – lavoriamo sempre a stretto contatto e loro mi danno sempre il massimo supporto oltre a moltissimi consigli. Grazie a loro sono migliorato molto come pilota.

Si resta con i piedi per terra

Al momento sembra ancora prematuro pensare al salto in Formula Uno, è lo stesso Mick a non volersi sbilanciare troppo: “Non so se sarà tra un anno, tra due o chissà. So solo che aver vinto la mia prima gara è una buona cosa, ma devo ancora lavorare molto su me stesso“.

Anche la prossima gara, prevista a Spa, sarà speciale: il Belgio rappresenta infatti un luogo caro alla famiglia Schumacher: “Il prossimo appuntamento sarà a Spa-Francorchamps, un tracciato molto bello e dove mi sento a mio agio. Il risultato ci dà la carica giusta per affrontare al meglio la pausa estiva, ma non vedo l’ora di tornare in pista per la prossima gara”.

 

Foto in alto: Twitter