Alonso passerà alla Aston Martin, ma Alpine si fa sentire

Alonso lascia Alpine

Tempi duri per Alpine. La settimana scorsa la scuderia francese ha dovuto fare i conti con due sgradevoli, quanto inaspettate, docce fredde. Alonso ha infatti annunciato che nel 2023 correrà per Aston Martin, sostituendo Vettel, mentre Piastri sarà con la McLaren.

La reazione di Alpine dopo la perdita di Alonso e Piastri

La scuderia francese ha impiegato davvero un bel po’ di tempo per scegliere il secondo pilota. Alonso aveva capito di non avere possibilità di carriera a lungo termine e poche certezze, motivo per cui ha deciso di passare ad Aston Martin per la stagione 2023. Piastri invece, visto che Alpine aveva manifestato l’intenzione di “prestarlo” alla Williams, ha giustamente cercato altro in modo autonomo, negando poi quanto annunciato da Alpine nel suo comunicato ufficiale.

Due piloti persi in un colpo solo, un campione e una giovane promessa nel mondo del Motorsport. In un’intervista, il team principal della scuderia francese ha spiegato alcuni dettagli dietro al ritardo nel prendere una decisione. “Come per tutti nella vita arriva il momento in cui l’età influisce sulle tue capacità psicologiche, sui tuoi occhi, sul tuo cervello, sui tuoi muscoli, sul tuo sistema nervoso… Declino. […] E succede a tutti noi. Per questo abbiamo pensato che con Fernando fosse un anno, più un anno, più un anno.

E voleva garanzie di più tempo“.

Il commento di Otmar Szafnauer dopo l’annuncio di Alonso

Dopo aver accusato il colpo, Otmar Szafnauer, team principal di Alpine, ha anche espresso la propria opinione riguardo la mossa di Alonso, riportata da FanPage. “Non posso essere così ingenuo da non conoscere le regole del gioco della Formula 1, ho vissuto tante storie. Ma, personalmente, credo di essere un uomo integro e che se mi impegno in qualcosa mantengo la parola data, è il modo in cui sono cresciuto, quello che mio padre mi ha trasmesso… Ma beh, ho capito che non tutti fanno le cose allo stesso modo“.

Senza dubbio queste parole sono animate da dispiacere per l’accaduto, e veicolano in maniera più o meno esplicita una critica nei confronti del campione spagnolo. Di certo però, non si possono sacrificare le proprie aspirazioni e dimenticare i propri desideri; bisogna sempre valutare bene le alternative e i retroscena che spesso non sono noti a chi non è direttamente coinvolto.

Leggi anche

Alonso cambia scuderia, Alpine annuncia Piastri che però nega tutto

Iñaki Rueda e Hannah Schmitz: due strateghi a confronto

Vettel annuncia il suo ritiro al termine del Mondiale 2022

Advertisement

Potrebbe interessarti