L’Alpine fa ricorso per la penalità ad Alonso: Stroll sommerso dalle critiche

Incidente di Alonso e Stroll

Il destino di Alonso dopo il GP degli Stati Uniti potrebbe portare grandi cambiamenti nella F1. L’Alpine ha fatto ricorso alla FIA per la penalità attribuita ad Alonso, soprattutto dopo l’incidente provocato da Stroll. Quest’ultimo, ritenuto responsabile dell’incidente con Alonso, è stato sommerso da una pioggia di critiche per la sua condotta su pista.

Penalità per Alonso al GP degli Stati Uniti: Alpine fa ricorso

Il GP degli Stati Uniti per il campione di Alpine è stato ricco di emozioni; il pilota, che di anni ne ha 41,non uno scherzo in F1, ha subito una pesante penalità. Dopo l’incidente con Stroll che lo ha buttato fuori pista, Alonso è riuscito a riprendersi e a rimontare fino alla 7° posizione.

Alonso ha tagliato il traguardo in zona punti, ma la FIA ha deciso di servirgli una penalità di 30 secondi, al termine della gara. Il pilota, di conseguenza, è finito al 15° posto per aver gareggiato con lo specchietto rotto, che si è poi staccato. “Penalizzato perché il regolamento stabilisce che una vettura deve essere in condizioni di sicurezza per tutta la gara, in questo caso l’auto di Alonso non lo era. Questa è una responsabilità della Alpine“, ecco il messaggio dei commissari sull’infrazione del pilota.

Alpine però non ci sta e ha deciso di fare ricorso; il tutto verrà discusso il 27 ottobre a Città del Messico.

Nel frattempo, però, Alonso non ha mancato di dire la sua sulla questione, come riporta FanPage: “È una di quelle rare volte nello sport in cui sento che siamo tutti dalla stessa parte e condividiamo la stessa opinione su regole e regolamenti. La decisione dei commissari mostrerà se la Formula 1 sta andando nella giusta direzione. Giovedì è un giorno importante per questo sport“.

Stroll sommerso dalle critiche: Jacques Villeneuve ne chiede l’espulsione

Lance Stroll, durante il GP degli Stati Uniti, ha osato una manovra molto pericolosa che ha causato un incedente con Alonso.

Il pilota ha scartato sul rettilineo quando il campione Alpine era pronto al sorpasso; per questo gli è stata commissionata la penalità di 3 posizioni in griglia nel prossimo GP del Messico.

Alcuni, però ritengono che Stroll meritasse la sospensione per la sua condotta in pista. A pensarla così è il campione del mondo del 1997, Jacques Villeneuve. L’ex iridato, come riporta FanPage, dichiara: “Ha fatto una manovra pericolosa, per questo Lance Stroll dovrebbe essere sospeso per una gara.

La FIA è stata molto permissiva in Formula 1. I piloti che sbandano sul rettilineo sono la cosa più pericolosa che ci sia e l’ultima che si vuole vedere. È patetico e super pericoloso. Si mette anche in pericolo di vita gli altri piloti, perché in questo modo si può causare un grave incidente. Si decide consapevolmente di fare una cosa del genere, non si sta commettendo un errore. Quindi è davvero inaccettabile“.

“Severo ma giusto”, come diremmo oggi. Ogni pilota deve agire per la migliore performance possibile, ma sempre nella sicurezza per sé e i compagni di gara. Non c’è vittoria che valga, quando si tratta di sicurezza su strada, o su pista.

Leggi anche:

Penalità a Gasly nel GP degli Stati Uniti: Ferrari subisce un grave torto

Verstappen svela il suo futuro in F1: “Non correrò fino ai 40 anni”

GP Stati Uniti: Leclerc cambia power unit e subisce l’ennesima penalità

Pubblicità

Potrebbe interessarti