GP Belgio: Verstappen parte dal fondo ma vince ancora

Verstappen vince il GP di Belgio

Nel weekend appena trascorso ha avuto luogo il GP di Belgio sul famoso circuito di Spa-Francorchamps. In occasione di questa gara, sia Max Verstappen che Charles Leclerc hanno subito una penalità che li ha costretti, come da regolamento, a partire dal fondo della griglia. Il motivo sta nelle modifiche apportate alle rispettive monoposto. Questo piccolo ostacolo, tuttavia, non ha impedito a Verstappen di fare scintille, in Belgio. Il campione di punta di Red Bull è infatti arrivato primo.

Verstappen vince il GP di Belgio, Leclerc arriva al sesto posto

Seppur penalizzato dalla partenza in quattordicesima posizione, Verstappen ha dimostrato di essere un pilota d’eccellenza.

La Red Bull si conferma quindi ancora una volta la scuderia migliore, sia dal punto di vista tecnico che strategico. Il pilota, pur partendo dal fondo della griglia, è riuscito ad attuare un recupero pazzesco, quasi incredibile, e sembra molto vicino alla conquista definitiva di questa stagione; in ogni caso, sta dando prova di essere uno dei più grandi talenti della F1, e vederlo in azione è davvero stupefacente.

È bastato poco all’olandese per guadagnare terreno, e alla fine in poco tempo è arrivato in testa alla gara, tagliando per primo il traguardo. Come riportato da Gazzetta, Verstappen ha poi dichiarato: “È stato un primo giro frenetico, dove ho cercato di restare fuori dai guai.

Dopo la Safety Car la macchina andava sui binari: a quel punto, raggiunta la prima posizione, è stata solo gestione. Chiude la doppietta Perez con il secondo posto.

Leclerc al sesto posto, Sainz terzo

Per Leclerc questa gara non è stata molto positiva. È partito ultimo ma non ha avuto fortuna, anzi. Durante la gara gli si è strappata la pellicola adesiva del casco, che è andata a infilarsi nella presa d’aria del freno anteriore. In radio si è sentito solo un “Dannato strappo!”, prima che il monegasco fosse costretto a fermarsi per il pit-stop, che non è stato l’ultimo della gara.

Infatti, Leclerc si è fermato ancora una volta per il montaggio delle gomme morbide e tentare così una ripresa più rapida. Speranze vane, perché oltre ad arrivare 5°, è stato poi penalizzato ancora e retrocesso di una posizione in favore di Alonso. Insomma, un’altra gara da buttare nel dimenticatoio, per Leclerc.

Sainz, invece, è partito in pole position perché, a differenza del compagno di squadra, la sua vettura non ha subito modifiche. E per fortuna! In questo modo uno dei due piloti Ferrari ha occupato almeno un gradino del podio, anche se la difficoltà è stata tanta.

Come riportato ancora da Gazzetta, Sainz ha confessato che “purtroppo è stata più dura di quanto ci aspettassimo. Ho fatto una buona partenza, ma il passo oggi non c’era. Scivolavamo tanto in pista: il degrado è stato alto, più del normale. Red Bull e Max oggi erano in una categoria a parte”.

Leggi anche

GP del Belgio: Leclerc partirà ultimo… insieme a Verstappen!

Iñaki Rueda e Hannah Schmitz: due strateghi a confronto

Advertisement

Potrebbe interessarti