GP Olanda: Sainz e Verstappen dicono la loro sulla prossima gara

GP Olanda: Verstappen

Questo fine settimana si disputerà il GP di Olanda sul circuito di Zandvoort. La scorsa gara di questa stagione, in Belgio sulla pista di Spa-Francorchamps, non è stata delle migliori per Ferrari, ma soprattutto per Leclerc. Il monegasco infatti è partito ultimo per modifiche apportate alla sua monoposto, ma non è riuscito a recuperare durante la gara ed è finito sesto.

I commenti di Sainz e Verstappen in vista del GP di Olanda

A differenza del compagno di squadra, l’altro alfiere della scuderia cavallina è partito in pole position e si è guadagnato il terzo posto sul podio del GP di Belgio.

La sua vettura non aveva infatti subito alcuna modifica. Anche a Max Verstappen era stata assegnata una penalità che lo ha visto partire 14°, ma con un’incredibile maestria, l’olandese volante è riuscito a rimontare ed è arrivato primo, seguito da Perez. Dopo questa performance pazzesca, è evidente che esiste un bel divario tra le due scuderie rivali, soprattutto per quanto riguarda la strategia. Infatti, il Mondiale 2022 ha visto fin troppo spesso la Ferrari commettere questo tipo di errori, con grande disappunto dei tifosi.

La prossima gara è ormai alle porte; il GP di Olanda si giocherà sul circuito di Zandvoort e l’entusiasmo è alle stelle.

In vista della prossima gara, Carlos Sainz e Max Verstappen hanno speso qualche parola riguardo alle proprie aspettative. A dispetto delle performance passate del team cavallino, il pilota spagnolo si è detto molto ottimista. Come riportato da Gazzetta, ha infatti dichiarato: “Penso che in Olanda saremo competitivi. Dovremmo tornare al livello visto prima della pausa estiva. Stiamo imparando tanto gara dopo gara, la macchina è forte e questo era l’obiettivo, tornare al vertice e lottare per le prime posizioni. Poi nel modo di correre si può fare meglio e crescere, ma l’atmosfera nel team è positiva e questo ci permetterà di migliorare e concretizzare più risultati, vittorie e magari lottare per il titolo”.

Verstappen anche non nasconde di essere decisamente pronto alla prossima sfida, ma stavolta sa bene che la situazione è diversa dal Belgio. Ferrari sicuramente sarà molto più “vicina” e la gara sarà più accesa.

Verstappen ora membro dell’Ordine Orange-Nassau

Ma le soddisfazioni del campione di punta di Red Bull non si limitano al mondo dei motori. Verstappen, infatti, è stato da poco insignito della nomina di membro dell’Ordine Orange-Nassau. Un grande onore per il pilota, riconosciutogli per la vittoria riportata l’anno scorso, e riservato a chiunque compia “atti di particolare merito per la società”.

In un post su Twitter dedicato proprio alla grande onorificenza ricevuta, un sorridente Verstappen scrive: “Essere nominato Ufficiale dell’Ordine di Orange-Nassau è un evento di cui mi sento incredibilmente orgoglioso, ed è arrivato del tutto inaspettato. Desidero ringraziare la mia famiglia e i miei cari, ma anche Red Bull, che per me è stata come una seconda famiglia. Ce l’abbiamo fatta insieme”.

Leggi anche

GP Belgio: Verstappen parte dal fondo ma vince ancora

Mick Schumacher lascerà l’Academy Ferrari dopo quattro anni

Advertisement

Potrebbe interessarti