Mazepin rischia il posto in F1, a causa della guerra tra Russia e Ucraina

foto del paddock in f1

Il conflitto tra Russia e Ucraina sta decidendo le sorti di tantissime dinamiche, anche quelle sportive. Molte manifestazioni importanti sono state cancellate e a farne le spese sono i cittadini. Dopo che la F1 cancellato la tappa a Sochi, la Haas ha deciso di rimuovere il marchio dello sponsor Uralkali dalle sue vetture. A pagarne il prezzo potrebbe essere il pilota russo Mazepin, la cui carriera è appesa a un filo.

La decisione della Haas mette in pericolo la carriera di Mazepin

La Haas ha deciso di ingaggiare Mazepin proprio in virtù di un accordo con lo sponsor Uralkali. Le sorti della guerra tra Russia e Ucraina hanno portato il team a decidere di rimuovere il marchio del brand dalle loro monoposto, in segno di protesta.

Con questo gesto però, il pilota russo potrebbe perdere il posto in F1 e dire addio alla sua carriera. Come riporta Fan Page, il team dichiara: “Non tutto dipende da noi in quello che sta succedendo. Ci sono governi coinvolti e non ho nessun potere su di loro. Dobbiamo vedere come si sviluppa la situazione in Ucraina. Mazepin ci sta mettendo la faccia perché si tratta del suo paese d’origine. Purtroppo non ci sono garanzie da nessuna parte.

Come ho detto prima dobbiamo vedere come si sviluppano le cose“.

Le parole di Mazepin dopo la decisione del team

A questa situazione molto difficile il pilota russo Mazepin, risponde con un tweet sui social: “Ai miei fan e follower. Questo è un momento difficile, non ho molto controllo su ciò che viene detto e fatto. Scelgo di concentrarmi su ciò che posso gestire lavorando sodo e facendo del mio meglio per il mio team: la Haas. Grazie per la vostra comprensione e sostegno”. 

Leggi anche:

F1, Nikita Mazepin: “Sono trattato in maniera diversa dagli altri”

F1, Nikita Mazepin palpeggia una ragazza: è bufera sul neopilota Haas

Haas, è ufficiale Mazepin sarà uno dei piloti della scuderia nel 2021

Advertisement

Potrebbe interessarti