sicurezza stradale

La fine dell’anno rappresenta anche il momento adatto per effettuare dei bilanci. In tema di sicurezza stradale e di sinistri, la Polizia di Stato ha recentemente comunicato tutti i numeri dell’anno appena trascorso.

Tra il 1 gennaio e il 15 dicembre i sinistri stradali sono stati 70.801, poco meno del 2018, circa -1,3%. Purtroppo gli incidenti che hanno avuto un esito luttuoso non sono diminuiti in numero considerevole, solo -0,6%, ma si deve considerare che nei dati del 2018 insisteva la tragedia del Ponte Morandi.

Secondo l’attività della Polizia stradale, i conducenti italiani infrangono con maggiore frequenza le norme del codice stradale che regolano il limite di velocità. Anche grazie alla tecnologia dei tutor, sono state accertate 685.778 infrazioni di suddetto limite.

I dati sulle stragi del sabato sera

Un dato confortante, tra quelli trasmessi dalla polizia stradale è la diminuzione degli incidenti che hanno avuto luogo nel fine settimana. I sinistri mortali, avvenuti nel week-end, sono 11 in meno rispetto a quelli del 2018. Purtroppo, invece, aumenta il numero di conducenti trovati positivi all’alcool-test.

Sono 11.063, di cui la stra-grande maggioranza uomini, i guidatori sanzionati dalla Polizia stradale per guida in stato di ebbrezza nel 2019 (dato in aumento rispetto al 2018). Invece 408 conducenti sono stati trovati alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Polizia di Stato: tutte le campagne per la sicurezza stradale

Gli uomini della Polizia di Stato si occupano della sicurezza stradale a 360 gradi, anche con campagne preventive e metodi molto operativi di indagine stradale.

Da ottobre 2019 la Polizia stradale ha dato avvio a una nuova campagna per verificare in modo immediato, l’eventuale consumo di stupefacenti da parte dei conducenti. Un vero laboratorio di analisi mobile, è stato impiegato dai medici della Polizia di Stato per effettuare delle analisi istantanee sulla saliva dei guidatori. I poliziotti hanno, così, potuto fermare con celerità tutti i trasgressori di questa fondamentale norma.

Nel 2019, hanno avuto seguito, inoltre, le campagne: “Icaro” per la formazione nelle scuole; “Guida e basta” contro l’utilizzo degli smartphone alla guida; “Bimbi in auto” per sensibilizzare all’importanza dell’utilizzo dei seggiolini e degli altri strumenti di sicurezza per bambini.