Vettel Ferrari

Sebastian Vettel e la Ferrari si sono detti ormai addio senza troppi rimpianti da entrambe le parti. A Maranello, infatti, non sono stati del tutto soddisfatti del rendimento decente del tedesco, che ora vuole dimostrare di non avere perso lo smalto dei tempi migliori e di essere in grado di ritagliarsi nuove soddisfazioni con una realtà ambiziosa come quella dell’Aston Martin. Ma ora l’ex numero cinque ha deciso di fare una scelta piuttosto singolare: ha infatti deciso di mettere in vendita cinque supercar del “Cavallino” acquistate negli ultimi anni.

Vettel-Ferrari: Seb chiude con il suo passato

Una scelta singolare, ma che potrebbe sembrare emblematica della nuova avventura che sta per affrontare. Sebastian Vettel e la Ferrari non sono riusciti a creare un rapporto soddisfacente per entrambe le parti (il tedesco non ha conquistato il titolo con la “Rossa”) ed è anche per questo che la scuderia non ha voluto rinnovargli il contratto, ma di puntare in maniera decisa su Charles Leclerc.

In queste ultime ore il tedesco si è reso protagonista di una scelta singolare: ha messo in vendita presso la società Tom Hartley cinque supercar del “Cavallino” che facevano parte con orgoglio dell sua collezione privata e che aveva acquistato durante la sua permanenza a Maranello.

Tra queste spicca uno dei modelli che lui aveva amato particolarmente, la Ferrari LaFerrari, che lui aveva deciso di personalizzare inserendo il suo cognome e il simbolo del cavallino sui poggiatesta. Ma non manca anche una vettura “storica”, la Ferrari F50 del 1996, comprata poco dopo il suo arrivo nel team italiano. Da non perdere per un vero appassionato anche la 458 Speciale, una Ferrari Enzo da 660 Cv e una F12tdf del 2016, in colorazione giallo acceso.

Le altre “rinunce” llustri di Seb

A poche settimane dalla partenza della nuova stagione Sebastian Vettel sembra evidentemente deciso a mettersi alle spalle il passato e a dare inizio a una nuova era non solo a livello professionale, ma anche in ambito privato. A dimostrarlo è stato anche il look mostrato recentemente in occasione della nuova sedile con l’Aston Martin.

Il pilota non ha però voluto dire addio solo alle vetture del “Cavallino” che erano presenti nel suo garage, ma anche a tre tedesche. E’ il caso della Mercedes SLS AMG “Gullwing”, che si ispira alla 300SL Ali di Gabbiano degli anni ‘50, modello scelto anche come Safety Car dalla Formula Uno, a cu si aggiungono la Mercedes SL65 AMG “Black Series” (disponibile a 300 mila euro) e la BMW Z8 Roadster, simile a quella usata da James Bond nel film uscito nel 1999.

Leggi anche:

Ultimo giro di Vettel in Ferrari, il saluto del campione sulle note di “Azzurro”

F1, ultima gara di Vettel con la Ferrari, Leclerc: “È la fine di un’epoca”

F1, Vettel su Mick Schumacher: “Sa che per lui ci sono sempre”

Foto: Instagram – Scuderia Ferrari