john elkann ferrari

La stagione 2020 di Formula Uno non sembra essere fortunata per la scuderia italiana. Dopo l’esordio con il Gran Premio d’Austria, salvato all’ultimo minuto dal secondo posto di Charles Leclerc, le gare successive hanno sottolineato la crisi profonda della Rossa.

Nel Gp di Stiria le due monoposto si sono scontrate e hanno lasciato la pista subito dopo il via. In Ungheria, la prestazione è stata del tutto deludente, con Leclerc fuori dalla zona punti.

Per reagire al momento del tutto negativo, si è scelto di cambiare l’impostazione organizzativa del team, da orizzontale a verticale. La situazione difficile è stata commentata da Montezemolo, adesso anche John Elkann ha rilasciato delle dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport, come riportato da SkySport.

John Elkann descrive la situazione della Ferrari

Quest’anno non siamo competitivi anche per errori di impostazione della macchina. Abbiamo avuto una serie di debolezze strutturali che esistono da tempo nell’aerodinamica e nella dinamica del veicolo.

Abbiamo anche perso in potenza motoristica“. Le parole di John Elkann sulla stagione 2020 della Ferrari sono molto dirette: “Non è competitiva. Lo si è visto in pista e lo si vedrà ancora”.

Elkann parla di una situazione difficile per la scuderia che, secondo il suo parere, non finirà a breve: “Ci aspetta un percorso lungo. Quando Todt e Schumi aprirono quello storico ciclo venivamo da un digiuno ventennale che durava dal 1979”. La svolta tanto sperata, potrebbe arrivare addirittura solo nella stagione 2022: Cominciare un nuovo ciclo dal 2022 quando cambieranno le regole. La Ferrari c’è sempre stata e ci sarà sempre. Torneremo a essere competitivi e punteremo a vincere. Siamo fiduciosi”. E ancora: “Fare il massimo in questi ultimi mesi del 2020 e nel 2021 per tornare a essere molto competitivi nel 2022: questo è l’obiettivo… Sbagliato creare false aspettative, ma entro il 2022 noi vorremmo essere tra i più competitivi”.

John Elkann non ha perso l’occasione per lanciare un messaggio a tutti gli appassionati della Rossa: “Ai tifosi chiedo pazienza… Stanno soffrendo quanto noi ma continuano a darci grande carica. Per questo è importante essere onesti con loro… Daremo tutto in ogni GP, vedrete che anche Vettel farà la sua parte“.

Elkann parla di Binotto e dei piloti

John Elkann, nella sua analisi realista della Ferrari, ha parlato anche del team principal Mattia Binotto: Ha tutte le competenze e le caratteristiche per un nuovo ciclo vincente… Sa come coniugare ambizione e concretezza. Con lui ripartiamo da una base chiara. Conosciamo le nostre debolezze, vogliamo andare oltre e ricominciare a vincere”.

Elkann punta sui piloti Ferrari 2021, Leclerc e Sainz, giovani che sapranno aiutare la scuderia coi loro consigli: “Negli ultimi 10 anni abbiamo avuto fuoriclasse come Alonso e Vettel ma è più difficile ricostruire un ciclo e chiedere pazienza a chi ha già vinto rispetto a chi ha il futuro davanti a sé“.

Infine un commento anche su Hamilton: “Eccezionale, può diventare il più vincente di sempre… E l’impegno civile che sta portando avanti ci piace molto e ci sta a cuore“.

Foto in alto fotogramma Canale YouTube Il Sole 24 ORE