Maverick Vinales

In attesa che possa avere inizio il Motomondiale 2020, i piloti cercano di fare ciò che possono per soddisfare la loro voglia di adrenalina da gara. Qualche giorno fa è stato disputato un Gp di Misano in forma virtuale che ha visto i fratelli Marquez classificarsi in prima e seconda posizione. Nel frattempo il reale circuito di Misano ha riaperto le porte per concedere ai piloti residenti in Emilia Romagna di correre in pista.

Anche in Spagna ha riaperto il Circuit Andorra-Pas de la Casa permettendo il ritorno in pista ai piloti spagnoli. Tra chi è tornato in sella c’è anche Maverick Viñales che si era infortunato mentre si allenava su una moto da cross, nel marzo scorso.

Viñales di nuovo in sella dopo 2 mesi

Maverick Viñales, pilota spagnolo di casa Yamaha, il 12 marzo scorso ha subito un brutto incidente.

Due giorni prima che in Spagna venisse dichiarato lo stato di emergenza per il Covid-19, durante un allenamento in motocross una brutta caduta lo ha costretto a dover passare 2 giorni in ospedale.

Come riporta il Corriere dello Sport, ha dichiarato: Mi sono fatto male alla caviglia ed alla parte bassa della schiena, in particolare le vertebre L1 e L2″. Nonostante questo nessuna frattura e ciò ha permesso una convalescenza non troppo lunga. Appena ha potuto si è rimesso in sella. Ora, a due mesi dall’incidente, è infatti tornato in moto al Circuit Andorra-Pas de la Casa.

In Spagna si torna in pista

Da lunedì 18 di questo mese la Spagna è passata nella cosiddetta fase 1. Questo ha permesso ai piloti di poter tornare a correre. La pista di Andorra è situata a 2400 m di quota sui Pirenei spagnoli e, oltre a Viñales, anche altri piloti sono andati a visitare il tracciato, tra i quali: Álex Rins, Tito Rabat, Joan Mir, Fabio Quartararo, Aleix e Pol Espargarò.

Viñales e Pol Espargarò hanno anche girato un breve video nel quale i due piloti impennano su un rettilineo del tracciato.

Guarda il video:

Foto in alto: pagina Instagram di Maverick Viñales