Ferrari teme ci sia una talpa della Mercedes in FIA: le parole di Binotto

Binotto

Dopo il GP di Canada, nel paddock si sono create molte tensioni. La direttiva della FIA per provare a limitare i problemi del porpoising delle monoposto ha creato parecchie polemiche tra i team. Ferrari ha il dubbio che possa esserci una talpa della Mercedes, in F1. Il team è, infatti, riuscito a mettere in atto le innovazioni tecniche nonostante il pochissimo preavviso e questo ha creato i sospetti di Red Bull e del team cavallino.

I sospetti di Red Bull su Mercedes e la lite tra i due team principal

Le nuove direttive FIA per limitare il porpoising sono state discusse sabato scorso a Montreal tra i team principal.

L’incontro ha generato tensioni e anche lo scoppio di una lite furiosa tra Toto Wolff e il suo collega della Red Bull Christian Horner. La situazione è poi degenerata con l’intervento di Helmut Marko, che ha accusato la scuderia tedesca di avere una talpa all’interno della FIA, per ottenere in anticipo delle informazioni sulle novità tecniche rispetto agli altri.

Toto Wolff ha respinto l’accusa e ha precisato che il motivo per cui la Mercedes ha attuato le innovazioni tecniche già nel GP di Canada è che il team ci ha lavorato tutta la notte.

Questa spiegazione però, non è andata giù a Red Bull, che continua a sospettare ci sia un infiltrato.

Ferrari si unisce ai sospetti di Red Bull sulla talpa di Mercedes

A non essere convinta della versione raccontata da Wolff si aggiunge anche Ferrari. Come riporta FanPage, Mattia Binotto ha dichiarato: “Toto ha detto che lo hanno fatto di notte. In ogni caso posso solo dire che la Ferrari non ci sarebbe riuscita. Inoltre, sono stupito che una squadra sia così potente da potercela fare dall’oggi al domani. Forse dovremmo semplicemente fidarci di quello che dice“.

Mercedes ha, infatti, attuato delle novità tecniche nel GP di Canada che erano state discusse e decise solo il giorno prima dalla FIA.

Dunque, ora i team stanno cercando questa presunta talpa; per ora, i sospetti sono ricaduti sull’attuale Segretaria Generale per lo Sport Shaila-Ann Rao che, in passato, ha lavorato per Mercedes.

Leggi anche:

Porpoising, FIA: priorità alla sicurezza dei piloti con 2 provvedimenti

Leclerc ricorda il padre 5 anni dopo la morte: la dedica sui social

GP Canada: Verstappen vince, Leclerc è quinto ma arrivano penalità

Advertisement

Potrebbe interessarti