Hamilton-vittoria

Lewis Hamilton torna a vincere e lo fa in quello che può essere definito “il suo regno”, il circuito di Silverstone, dove è arrivato a totalizzare ben otto successi in carriera. Il trionfo del britannico è arrivato al termine di una gara combattuta, in cui non sono mancati i colpi di scena, a partire dallo scontro avuto al primo giro con Max Verstappen, che ha impedito all’olandese di essere poi regolarmente ai nastri di partenza.

Il pilota della Mercedes ha dimostrato così di non avere perso lo smalto dei tempi migliori e di poter dire ancora la sua in ottica lotta per il titolo.

Lewis Hamilton torna a vincere: un successo che fa rumore

Chi pensava che in questa stagione fosse destinato a vedere gli altri trionfare e a dover cedere lo scettro di campione del mondo ha dovuto ricrescersi. A Silverstone, infatti, Lewis Hamilton è tornato a vincere e ha dimostrato a tutti di poter insidiare Max Verstappen nella lotta per il titolo.

Il britannico, osannato dal pubblico di casa, ha lottato fino alla fine ed è stato proprio a due giri dal termine che è riuscito a mettere a segno il sorpasso decisivo ai danni di Charles Leclerc, finito secondo.

Il Mondiale può quindi dirsi riaperto, nonostante l’olandese abbia dimostrato di essere alla guida di una macchina che ha ben pochi rivali. In Ungheria, sede del prossimo Gran Premio, tutto può ancora succedere: il circuito, infatti, in passato è stato teatro di scontri accesissimi tra la Mercedes e la Red Bull, pronte a duellare ancora una volta come era già accaduto due anni fa.

È polemica per Hamilton: animi accesissimi

A Silverstone Lewis Hamilton è tornato a vincere, ma il suo trionfo non ha certamente fatto piacere a Verstappen. L’olandese, infatti, ha criticato duramente l’atteggiamento del collega con cui si è scontrato poco dopo il via. “Prima di tutto sono felice di stare bene – ha scritto il pilota della Red Bull sul suo profilo Instagram -. È stato un bell’impatto a 51G, ma mi sento meglio. Ovviamente sono molto deluso di essere stato portato via in questo modo. La penalità inflitta non ci aiuta in alcun modo e non rende giustizia alla manovra pericolosa di Lewis in pista. Vedere i festeggiamenti dopo la gara mentre si è ancora in ospedale è un comportamento irrispettoso e antisportivo, ma andiamo avanti”.

Non è tardata ad arrivare la risposta del campione del mondo, convinto di essersi comportato in maniera corretta e che si sia trattato di un normale incidente in pista: “Non ho ancora visto le immagini – sono le parole del britannico riportate da Motorsport.com -. Ho visto solo una breve clip quando sono rientrato nel garage, ma voglio rivedere tutto e avere il tempo di riflettere su quanto accaduto. Da quanto posso capire, al momento non credo di essere nella posizione di dovermi scusare per qualcosa. Ci trovavamo in lotta”.

Leggi anche:

Hamilton-Mercedes, il rinnovo è ufficiale: accordo fino al 2021

F1, Max Verstappen sul padre: “Mi lasciò in autostrada

Lewis Hamilton Cavaliere: decisiva la volontà del premier Boris Johnson