Mattia Binotto Schumacher Leclerc

La stagione 2020 di Formula1 per la Ferrari è stata un completo disastro, una tra le annate più buie di sempre nella storia del cavallino rampante che adesso manca il titolo piloti da ben 14 anni. A nulla sono valse le singolo grandi prestazioni di Charles Leclerc a contrastare la mancanza di competitività della vettura, che dal canto suo ha fatto pagare pegno anche al più esperto Vettel. Proprio il 4 volte iridato, ha ormai lasciato la rossa, per un sedile già nelle mani del nuovo pilota, Carlos Sainz.

Binotto non vede gerarchie all’interno del team

La rossa si prepara alla nuova avventura con i suoi due piloti, Leclerc e Sainz, pronti a darsi battaglia per prendere le redini di Maranello, in questo momento nelle mani del monegasco. Tuttavia, secondo il D.S Mattia Binotto, l’anno prossimo non ci saranno gerarchie all’interno della squadra, come riportato da FormulaPassion: “Charles e Carlos partono alla pari, non ci sono gerarchie né ordini all’inizio di stagione.

Poi si vedrà, nell’interesse della squadra. Entrambi saranno liberi di fare il loro miglior risultato e nessun ordine di scuderia verrà dato all’inizio dell’anno, anche se potrebbero esserci strategie precise per ottimizzare il risultato di squadra”. Se è vero che il lavoro di squadra pagherà, molto dipenderà dalla crescita di Charles Leclerc.

Leclerc fondamentale per la crescita Ferrari

Nonostante si sia detto che non ci saranno ordini di scuderia, i risultati della squadra passeranno dalla capacità di Leclerc di essere leader: “I risultati e gli obiettivi della squadra passano anche attraverso la sua capacità di essere un leader, di saper costruire insieme a noi. È cresciuto, sappiamo quanto sia veloce, quanto sappia attaccare e difendersi in gara. Ha avuto una crescita come uomo squadra. Dovrà gestire meglio l’irruenza, perché gli errori in gara si pagano cari”. Il tutto sarà influenzato da come Carlos Sainz si adeguerà alla nuova Ferrari, e le prime gare saranno importanti per capire proprio la competitività del pilota spagnolo.

Foto in alto: Shutterstock

Leggi anche:

Migliorano le condizioni di Alex Zanardi

Ci ha lasciati Romolo Tavoni, collaboratore di Enzo Ferrari

Lewis Hamilton premiato dalla FIA